NANCY

NANCY

Nancy è una una bugiarda patologica che per
sfuggire dalla propria siderale ordinarietà
cerca di costruire elementi di eclatanza che
spezzino la prigione d’invisibile solitudine in
cui è rinchiusa. La tristezza si amplifica con la
morte della madre. Per caso, Nancy assiste a
un programma televisivo imperniato sui casi di
persone scomparse. C’è una coppia di genitori,
Ellen e Leo Lynch (J. Smith Cameron e Steve
Buscemi), affranti per la sparizione della loro
bambina). Dopo oltre vent’anni viene mostrata
alle telecamere una fotografia che ricostruisce
le sembianze che dovrebbe avere da adulta.
Forse quella bambina scomparsa potrebbe
essere lei. Si acconcia il più similmente alla foto
segnaletica della figlia scomparsa e si precipita
a conoscere la coppia vista in televisione. A
casa dei Lynch, Nancy dovrà aspettare per
qualche giorno il referto del test del DNA...


REGIA DI CHRISTINA CHOE
CON ANDREA RISEBOROUGH, STEVE BUSHEMI

Noi siamo la marea

Noi siamo la marea

La storia si svolge in una cittadina costiera tedesca in cui la marea all'improvviso si è portata con sè i bambini del paese, inghiottendoli nei suoi flutti, per poi scomparire insieme a loro. Dopo anni di ricerche vane ed inconcludenti, due giovani ricercatori decidono di ritornare sul luogo della sparizione per riaprire il caso e cercare una soluzione. La loro presenza è poco tollerata dagli abitanti del paese che vivono incollati al loro dolore e incapaci di elaborare il lutto della perdita, ad eccezione della giovane Hanna, unica sopravvissuta alla scomparsa di massa. La ricerca dei due giovani protagonisti andrà ben oltre il fenomeno fisico e si addentrerà negli spazi più profondi e rarefatti dell'animo umano, scoprendo risposte possibili a domande universali e circolari. 

Vincitore del premio del pubblico al Torino Film Festival. 

REGIA DI SEBASTIAN HILGER. 
CON MAX MAUFF, GRO SWANTJE KOHLOF, LANA COOPER. 
PRODOTTO DA EDGAR DERZIAN. 

PARSIFAL

PARSIFAL

In un tempo oltre il tempo, nella terra desolata ha luogo il viaggio apocalittico del puro folle, l’uomo che, smarrita ogni certezza ( perfino quella di una propria identità biografica o di una memoria storica ) può inconsapevolmente forgiare un nuovo modo di “essere nel mondo” nella fiduciosa rinuncia alla propria volontà, attraverso la compassione.

Un’esperienza totale della prattica dell’essere, antagonista a quella del fare, dèmone dell’Occidente.

 

Vincitore del Flickers Rhode Island International Film Festival

SCRITTO E DIRETTO DA MARCO FILIBERTI

CON MATTEO MUNARI, DILETTA MASETTI, GIOVANNI DE GIORGI, LUCA TANGANELLI, ELENA CRUCIANELLI, ZOE ZOLFERINO e MARCO FILIBERTI nel ruolo di AMFORTAS